Mysterium Festival: Fede, Arte, Storia, Tradizione, Cultura a Taranto e Matera

Giovedì 24 marzo alle 20.30 nella Concattedrale Gran Madre di Dio di Taranto, il “via” al Mysterium Festival. In programma “Misa a Buenos Aires”, opera di Martìn Palmeri, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Gianluca Marcianò e il L.A. Chorus diretto dal Maestro Luigi Leo, con Mario Stefano Pietrodarchi, bandoneon, Elena Serra, mezzosoprano, e Michele Renna, pianoforte.

Giunta all’ottava edizione, la rassegna di eventi di Fede, Arte, Storia, Tradizione e Cultura, direzione artistica affidata Maestro Pierfranco Semeraro, è promossa dall’Arcidiocesi di Taranto, con l’Orchestra della Magna Grecia, il L.A. Chorus, il Comune di Taranto, la Regione Puglia, il Ministero della Cultura e Le Corti di Taras, in collaborazione con Comes SPA oltre che BCC San Marzano di San Giuseppe, Chemipul, Fondazione Puglia, Programma Sviluppo e Fondazione Taranto e la Magna Grecia.

«Confermata la centralità dei Riti, riprendiamo con slancio anche il Mysterium Festival – ha dichiarato l’arcivescovo Monsignor Filippo Santoro – esistono tre cerchi concentrici per vivere la Settimana Santa: la liturgia, a cui partecipano i fedeli; Riti e Processioni che pongono al centro la religiosità popolare, che quest’anno rivolgerà una preghiera anche per le vittime della guerra in Ucraina; il Mysterium Festival, che interessa un pubblico vasto con cultura, musica, teatro».

«Il Mysterium torna all’interno della Quaresima – dice Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra Magna Grecia – e vicino ai Riti della Settimana Santa e alla Santa Pasqua: partiamo, come da tradizione, dalla Concattedrale Gran Madre di Dio con “Misa a Buenos Aires” con la direzione di Gianluca Marcianò per concludere con il Concerto di Pasqua, la Nona sinfonia di Beethoven diretta da Pasquale Veleno; fra i due eventi, altri appuntamenti, fra questi: Simone Cristicchi al Fusco, Milena Vukotic e Anna Ferruzzo al MArTA, una installazione dedicata alla Pace; appuntamenti nei quartieri di Taranto per una città che vibrerà insieme alla musica».

Questo il Comitato scientifico del Mysterium Festival: dott. Donato Fusillo, presidente, prof. Adriana Chirico, Maestro Piero Romano (OMG), dott.ssa Eva Degl’Innocenti (MArTA). Maestro Pierfranco Semeraro (ARCoPU), don Emanuele Ferro (portavoce Arcidiocesi, parroco della Cattedrale di San Cataldo), prof. Riccardo Pagano (Dipartimento Jonico – Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” sede di Taranto).